Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Gatto aggressivo

Perché il gatto è diventato improvvisamente aggressivo?

Logo Facebook Logo Twitter

Le cause alla base dell'aggressività del gatto possono essere molteplici. Se il tuo gatto improvvisamente diventa aggressivo è importante valutare il contesto e la situazione.

Le ragioni alla base di un repentino cambio di comportamento del gatto e una sua improvvisa aggressività, possono essere diverse ed è importante saperle riconoscere per poter essere eventualmente d'aiuto. In tutti i casi è sempre fondamentale rivolgersi al medico veterinario di fiducia per avere un supporto.

L’aggressività come indice di malessere

Spesso e volentieri i gatti diventano aggressivi quando non stanno bene: i cambiamenti comportamentali improvvisi possono essere infatti segnali di malessere e non devono quindi essere trascurati. Se il gatto diventa stranamente insofferente, non vuole essere toccato o coccolato, tende a soffiare o a isolarsi e addirittura a mordere quando ci si avvicina, è assai probabile che abbia dolore. In questo caso è importante chiedere il parere di un Medico Veterinario che con gli opportuni approfondimenti potrà verificare se è presente un malessere e individuarne la causa.

Gatto improvvisamente aggressivo perché ha paura o è stressato

Un gatto può manifestare un comportamento aggressivo quando si sente minacciato e quando è impaurito. Che sia la presenza di un altro gatto, oppure di un cane, di uno sconosciuto o un cambiamento nella sua routine giornaliera, la sua reazione sarà probabilmente difensiva e aggressiva: si tratta di un comportamento istintivo, determinato da una situazione di disagio. Anche il sovraffollamento può essere una causa di disagio nel gatto: quando il felino deve condividere il suo spazio con troppi animali o troppe persone è facile che manifesti la frustrazione con l’aggressività.

Gatto aggressivo e neonati

Quando in una casa in cui vive già un gatto arriva un neonato è importante seguire i consigli di un medico veterinario che ci aiuterà a gestire questa nuova situazione e supervisionare il rapporto tra il felino e il nuovo arrivato.

Se il gatto tende a diventare aggressivo in contesti per lui nuovi, l’arrivo del bimbo potrebbe rappresentare un momento molto delicato e per questo motivo bisogna fare in modo che la casa non diventi per lui un ambiente fonte di disagio.

I neo genitori dovranno quindi fare il possibile per dedicare sempre del tempo di qualità al loro adorato felino domestico, in modo da non farlo sentire trascurato e non modificare la sua routine. È importante non lasciare il neonato da solo con il gatto e controllare sempre i due nuovi compagni quando stanno insieme. Allo stesso modo, non bisogna mai forzare il gatto a comportamenti innaturali: se scappa in presenza del bambino che piange è opportuno non costringerlo a rimanere e lasciare che se ne vada. Un clima sereno e poche semplici accortezze permetteranno al gatto di abituarsi poco alla volta alla presenza del bambino e far sì che con il tempo si crei tra loro un bellissimo legame.

Gatto improvvisamente aggressivo: ecco alcuni suggerimenti

Quando il gatto manifesta comportamenti aggressivi È importante non sottovalutare la situazione e capirne la causa insieme al medico veterinario. Talvolta non è nemmeno il caso di cercare di rassicurarlo con coccole e carezze: un Gatto infastidito generalmente non gradisce il contatto fisico e Potrebbe reagire nuovamente in modo aggressivo. Uno degli approcci da attuare nel momento in cui si manifesta la spiacevole situazione potrebbe essere quello di ignorarlo e lasciare che si isoli in un luogo tranquillo per potersi rasserenare. Questi comportamenti non devono essere ignorati da parte del proprietario ed è sempre opportuno indagarne la causa sottostante portando il gatto in visita dal proprio medico veterinario.

Indietro
Purina TI RISPONDE