Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
L'intelligenza del gatto: un comportamento ragionato

L’INTELLIGENZA DEL GATTO

Roberto Allegri

Chiunque viva con un gatto conosce la grande capacità di “ragionamento” che l’animale spesso dimostra. D’altra parte, il gatto è dotato di un cervello molto simile al nostro quanto a funzionalità e struttura.

Lo psicologo sperimentale inglese David Greene, nel libro “La magia del gatto”, spiega come i gatti abbiano capacità di pensiero e di ragionamento astratti e l’abilità di usare la creatività di fronte ad ostacoli nuovi e problemi insoliti.

A questo proposito, la dottoressa Melissa Miller, autrice del libro “L’intelligenza del gatto”, racconta di mici che imparano ad aprire le porte e le finestre e persino lo sportello del frigorifero. E anche di gatti osservati mentre portavano dei pezzi di pane in giardino per attirare gli uccelli.

Famosi sono stati gli esperimenti condotti alla Wesleyan University, negli Stati Uniti, dal dottor Donald K. Adams ( e riportati nel libro della Miller) in cui alcuni gatti spingevano una scatola sotto un pezzo di cibo appeso al soffitto per riuscire a raggiungerlo.

Indietro
Purina TI RISPONDE