Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
La lingua prodigiosa dei gatti

UNA LINGUA PRODIGIOSA

Roberto Allegri

Avete mai osservato da vicino la lingua del vostro gatto? E’ dotata di piccoli dentelli, molto ruvidi e simili ad uncini, che ne fanno uno strumento perfetto per la pulizia del pelo.

Infatti, se il micio ci lecca una mano si avverte subito che è come essere accarezzati da una piccola raspa. Con uno “strumento” del genere, in grado di asportare anche il più piccolo granello di polvere, l’igiene del pelo è assicurata.

I dentelli sulla lingua però fanno sì che per il gatto sia più facile ingoiare che sputare ed ecco perché non si dovrebbe mai far giocare i cuccioli con fili di lana o pezzetti di spago. Se dovessero mangiarli, non potendo sputarli sarebbero costretti ad ingerirli con conseguenze anche gravi per l’intestino.

Sulle lingua, nella parte anteriore, posteriore e sui lati, ci sono invece le papille gustative. Come riportano Michael Wright e Sally Walters nel libro “The book of the cat”, i gatti sono in grado di sentire il salato, l’amaro e l’aspro. Ma non il dolce. Per loro quindi, un pasticcino non ha proprio alcun sapore.

 

Indietro
Purina TI RISPONDE