Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Ricevi i consigli e le news di Gourmet.

Registrati
Tutto quello che c'è da saprere sul sonno del gatto

TUTTO SUL SONNO DEL GATTO

Emma Gipi
Logo Facebook Logo Twitter

Un richiamo atavico, irresistibile, unico: è quello che sente il gatto ogni giorno e ogni notte per... il meritato riposino! Non è solo questione di pigrizia, i mici di sonno reiterato vivono l'intera esistenza. Si calcola che restino a sonnecchiare per 16 ore al dì, due terzi della loro giornata, per passare il resto del tempo a cacciare, ripulirsi e gustare i tuoi piccoli pasti o far le fusa. E anche quanto a riposini, proprio come noi umani il gatto ha le sue buone abitudini: non transige infatti sulla giusta posizione, sulla ricerca del calduccio e del giaciglio morbido e sui suoi riti preparatori... vediamoli insieme.

Il luogo e la posizione perfetti

Un po' in alto, in un angolino, in una postazione che lo faccia sentire protetto: ecco qual è il luogo ideale dove posizionare la cuccia del tuo gatto. La temperatura della stanza contribuirà a far scegliere poi la posizione perfetta: più fa freddo e il tempo è grigio, più tenderà ad acciambellarsi e scaldarsi da solo, più l'estate incombe e l'aria si riscalda, e maggiormente il tuo gatto dormirà spaparanzato e disteso in posizioni davvero goduriose...

Le fasi del sonno

Proprio come l'uomo, anche il micio ha una fase di sonno leggero (che dura mezzoretta) e una più profonda fase REM (di alcuni minuti): è stato scoperto che anche lui sogna, dunque guai a disturbarlo in quei minuti preziosi e ristoratori! Come riconoscerli? È talmente rilassato da avere piccoli tremolii e scossette, proprio come accade a noi.

La lunga preparazione

Per il sonno, il gatto segue sempre lo stesso rituale. Inizia a muoversi lento e furtivo per casa, bighellonando alla ricerca della giusta posizione in cui adagiarsi. Poi si appallottola rilassato e inizia a leccarsi e pulirsi. È proprio la meccanica di quei gesti a prepararlo al riposo, un po' come una ninna nanna melodica. 

Il risveglio

A fine pisolino, bastano un paio di leccate e una bella stirata e lo vedrete nuovamente in piedi, pronto a giocare... e cacciare naturalmente! Mai come per il micio vale il detto del riposino ristoratore!

FONTI

www.micimiao.it/sonno
www.gattiandco.com/il-sonno-del-gatto

Indietro
Purina TI RISPONDE