Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Gatti, addormentati per modo di dire

ADDORMENTATI PER MODO DI DIRE

Roberto Allegri

I gatti si crogiolano al sole. E’ un dato di fatto. Ha scritto Claudio Magris nel libro “Microcosmi”: “Il gatto sta per stare, così come ci si stende davanti al mare per essere lì, distesi e abbandonati.”

In estate, i gatti amano fare veri e propri “bagni” di energia solare quasi volessero immagazzinare calore per i mesi invernali. Li si trova addormentati ovunque, sui rami degli alberi come nel mezzo del giardino, sui balconi o in bilico sulle saracinesche dei garage. D’altra parte, i gatti trascorrono circa due terzi della loro vita dormendo. Però, raramente il loro è un sonno davvero profondo. Anche se stanno sognando, al minimo rumore sono pronti a scattare.

Nel suo libro “L’Intelligenza del gatto”, Melissa Miller riporta alcuni esperimenti svolti all’Università della Pennsylvania. La ricerca ha evidenziato come, anche se addormentati, i gatti continuano a tenere sotto controllo l’ambiente circostante. Nel sonno, il loro cervello opera una selezione tra i rumori trascurando quelli privi di interesse, come ad esempio l’aspirapolvere di casa in funzione e captando quelli interessanti. Ecco che se qualcuno apre una scatoletta di cibo in cucina il micio addormentato si sveglia immediatamente. 

Indietro
Purina TI RISPONDE