Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
I gatti e la loro irrefrenabile tentazione di farsi le unghie

QUELL’IRREFRENABILE TENTAZIONE DI FARSI LE UNGHIE

Serena Patierno

Perché i gatti scelgono sempre divani e mobili per limare gli artigli? È un loro bisogno naturale e certo non corrisponde a un istinto distruttivo; ma anche se non si può evitare che graffino le superfici, salvare l’arredamento è possibile. Ecco come.

Quello di farsi le unghie è un comportamento istintivo di tutti i gatti e non va represso: l’animale che compie questo gesto non sta infatti esprimendo nulla di distruttivo, sta solo tenendo in forma i suoi artigli: che poi questa abitudine abbia dei risvolti piuttosto negativi sui mobili di casa, non è esattamente affar suo! 

Graffiare le superfici è una grande soddisfazione: rimuove la parte più vecchia dell’unghia del gatto, affilandola. Permette di sgranchirsi gli arti, di fare esercizio di allungamento muscolare e non in ultimo di liberare feromoni grazie alla compressione delle ghiandole che il gatto ha fra i cuscinetti delle zampe - rilasciare il suo odore è per lui un modo di conoscere il territorio circostante. Inoltre, con i graffi, il gatto sta rendendo quel pezzetto di mondo un posto tutto suo.

Il graffio serve infatti a rendere rassicurante un luogo. È come il nome e il cognome di una famiglia sul campanello di casa: la testimonianza che quella è la sua dimora. Inutile e controproducente, quindi, ostacolarlo. L’unico modo intelligente per evitare che l’arredamento di casa risenta delle abitudini del tuo felino è quello di convogliare queste sue energie verso gli oggetti giusti

Armati di pazienza e di almeno un paio di tiragraffi. Disponi questi ultimi esattamente laddove il micio ha già graffiato oppure dove mangia, dorme e gioca. Non ha alcun senso posizionarli nei luoghi che tu giudichi opportuni poiché la logica felina porta il gatto a farsi le unghie dove tutti possono vederlo. Oppure nei punti più interessanti per la sua quotidianità.

Se non recepisce subito il messaggio, porta il gatto a giocare intorno al tiragraffi: prima o poi le suo unghie incontreranno quella superficie invitante. Infine, per evitare di buttare via mobili importanti, puoi cospargere gli angoli a lui proibiti con odori sgradevoli al suo olfatto come quello del limone. Temporaneamente puoi ricorrere anche al nastro adesivo per dissuadere il micio malintenzionato. Quando il tiragraffi sarà entrato nella sua routine, è possibile trasferirlo in luoghi meno in vista - ma mai nascosti - spostandolo di pochi centimetri al giorno.

Indietro
Purina TI RISPONDE