Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Un gatto che assomiglia a uno dei protagonisti del film Gli Aristogatti

Gli Aristogatti: i personaggi e le razze dei gatti

Tutti conoscono i Romeo, Duchessa e i gattini protagonisti del celebre classico dell’animazione Disney Gli Aristogatti: ecco alcune curiosità sul film e sui suoi personaggi.

È sufficiente dire Aristogatti e subito viene in mente l’allegra brigata dei gatti immaginati da Walt Disney per uno dei suoi film di animazione più famosi. Protagonisti celebri sono Romeo e Duchessa, accompagnati dai piccoli Matisse, Minou e Bizet. L’odioso antagonista della storia è invece il maggiordomo Edgar, che fa di tutto per liberarsi di Duchessa e dei suoi tre cuccioli.

Gli Aristogatti, la storia

Le avventure degli Aristogatti si svolgono in una Parigi di inizio '900 e vedono la gatta Duchessa e i suoi tre gattini Minou, Matisse e Bizet alle prese con il maggiordomo di Madame Adelaide Bonfamille, che erediterà le fortune della sua padrona solamente dopo che i gatti saranno passati a miglior vita. Fino ad allora i soli eredi di Madame Adelaide saranno i quattro meravigliosi felini. Avido e senza scrupoli, il maggiordomo Edgar non ha nessuna intenzione di aspettare che i gatti muoiano per poter ereditare la sua fortuna, per cui escogita un piano per liberarsi di loro: li addormenta mettendo un sonnifero nella loro pappa e li porta nella campagna francese per abbandonarli. Nonostante il piano non vada liscio come programmato, Edgar riesce comunque ad abbandonare gli Aristogatti, che così incontrano Romeo il randagio. Tra mille peripezie, Romeo aiuterà Duchessa e i gattini a ritornare a casa di Adelaide a Parigi, e durante questo viaggio nascerà l'amore tra la gatta e il rosso randagio.
Una volta a casa, Duchessa e i suoi gattini finiranno nuovamente nelle grinfie di Edgar, che cercherà in tutti i modi di sbarazzarsi di loro, ma ancora una volta grazie a Romeo i suoi tentativi saranno vani e la storia si chiuderà in bellezza con Madame Adelaide che adotta Romeo aggiungendolo alla lista degli eredi felini ed Edgar in viaggio per Timbuctù rinchiuso dentro un baule.

Gli Aristogatti, i protagonisti principali

Se Romeo è un comune gatto randagio dal manto rosso, Duchessa è invece una sofisticata gatta dal pelo bianco candido che a quanto pare è esistita realmente. Si dice infatti che gli autori della storia originale di Tom McGowan e Tom Rowe su cui è basato il film Disney abbiano preso ispirazione dalla vicenda reale di una famiglia di gatti di Parigi, che proprio all’inizio del 1900 avevano ereditato una grande fortuna dalla loro ricca umana.
I gattini sono tutti e tre talentuosi, infatti Minou è una promessa del canto, Matisse ama la pittura e Bizet suona il pianoforte. Per tutti e tre i micini, Romeo diventa subito una figura paterna di riferimento.

Gli aristogatti, qualche curiosità

Gli Aristogatti è arrivato nelle sale nel 1970 ed è il ventesimo classico Disney: è l'ultimo progetto approvato da Walt Disney stesso prima della sua morte e uscito però solo successivamente.
Nella versione originale, il personaggio di Scat Cat (il gatto Jazzista migliore amico di Romeo) era stato ideato per essere doppiato da Louis Armstrong - del quale è la caricatura - che però non poté farlo per motivi di salute.
Nella versione originale americana l’adorabile Romeo, che noi conosciamo come “er mejo der Colosseo”, è di origine irlandese e il suo nome è Thomas O’Malley.
La celebre canzone The Aristocats conosciuta come colonna sonora del film di animazione, è stata scritta dai fratelli Sherman: Maurice Chevalier è tornato sulle scene espressamente per cantarla, poiché all'epoca era già in pensione.

Indietro
Purina TI RISPONDE