Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Oscar, il gatto inaffondabile della Corazzata Bismarck

OSCAR, GATTO INAFFONDABILE

Roberto Allegri

Si dice che i gatti abbiano sette vite. Per i proverbi inglesi, le vite sono addirittura nove. Ed esistono storie che sembrano confermarlo. Una delle più incredibili riguarda Oscar,il gatto di bordo della corazzata tedesca “Bismarck” che venne affondata nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

Era il 27 maggio 1941: il gatto venne trovato da una nave da guerra britannica -la “HMS Cossack”- in mare aperto, aggrappato ad una tavola di legno. L’equipaggio inglese adottò il micio facendolo subito diventare la loro mascotte. Ma il 29 ottobre 1941, la “Cossack” fu bombardata da un U-563 tedesco e i superstiti vennero recuperati da una seconda nave inglese, la “Legion”. Tra di loro, il gatto Oscar. In seguito, il micio uscì incolume anche da un terzo naufragio, a bordo della portaerei “Ark Royal” nel novembre del 1941.

Allora fu mandato “in pensione” in una base a Gibilterra dove morì nel 1955. Il suo ritratto, opera della pittrice Georgina Shaw-Baker, è conservato nel Museo Nazionale marittimo di Greenwich.

Indietro
Purina TI RISPONDE