Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Sabrina e Salem: la magia è gatto in "vita da strega"

SABRINA E SALEM: LA MAGIA È GATTO!

Emma Gipi

La sitcom andò in onda in Italia dal 1998 e fu per anni l'appuntamento fisso pomeridiano di bambine e ragazzine. Salem, il gatto tutto nero protagonista, è l'unico personaggio che insieme alla strega Sabrina vanta la sua presenza in tutte le puntate della lunga serie tv.

Ma cosa aveva di tanto speciale? Era magico, proprio come la protagonista, era tutto nero, proprio come il gatto di una strega deve essere, e si chiamava Salem Saberhagen. Si trattava, secondo la trama del serial, di un ex stregone che fu condannato a vivere 100 anni da gatto senza i suoi poteri dal Consiglio delle streghe per aver provato a conquistare il mondo. Affidato alla zia Hilda, con le sue parole funge da coscienza della giovane Sabrina. Ma i particolari più buffi riguardano il suo carattere, megalomane e un tantino arrogante, dalle uscite davvero esilaranti. Proprio per via della costruzione perfetta del suo personaggio, Salem per tre anni vinse il primo di favourite animal star ai Kids' Choice Awards.

Intorno al gatto che lo impersonò resta però un alone di mistero: per molti Salem era solo un gatto meccanizzato, un pupazzo dunque, eppure si tratta solo di una verità a metà. Se per molte puntate infatti Salem fu interpretato da una marionetta, con un attore che gli dava la voce, per altre scene invece – quelle non dialogate e in movimento - furono usati 4 gatti neri addestrati residenti a Hollywood. Nonostante i dubbi sulle sue sembianze vive, Salem resta uno dei nomi preferiti in tutto il mondo per i gatti neri e uno dei più citati casi vincenti di “animale parlante”.

Indietro
Purina TI RISPONDE